L’intelligenza artificiale nel calcio brasiliano: il nuovo accordo tra Corinthians e IBM

Nel mondo odierno, governato dall’innovazione tecnologica, sempre più aziende fanno ricorso all’intelligenza artificiale per monitorare l’attività ed effettuare indagini di mercato.

Anche il mondo del calcio, nell’accezione manageriale del termine, si sta adattando a queste prospettive, innovando sempre più e lasciandosi trascinare nel profittevole mondo della tecnologia.

Dopo i recenti sviluppi a livello regolamentare, che hanno portato numerosi cambiamenti all’interno del campo, prende sempre più piede anche fuori dal rettangolo verde l’adozione di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale.

È di fine dicembre la notizia dell’accordo tra il Corinthians, società calcistica brasiliana, e IBM, colosso dell’informatica mondiale, per una sponsorizzazione decennale che porterà benefici tangibili per entrambe le aziende.

La partnership è pensata nell’ottica di restyling della Corinthians Arena, il nuovo stadio del club brasiliano che vedrà una maggiore interazione con i tifosi. Grazie all’utilizzo di un sistema di Cloud, il coinvolgimento dei supporter della squadra sarà molto elevato: basti pensare che la società ha già registrato la sottoscrizione di quasi 120mila tifosi nel nuovo programma di fidelizzazione “Fiel Torcedor”, ospitato proprio sul Cloud IBM. E le prospettive di crescita sono molto promettenti.

Un’altra importante misura promossa da questa collaborazione è stata l’introduzione della piattaforma di intelligenza artificiale Watson, sviluppata da IBM. Questa nuova piattaforma permetterà una maggiore interazione tra club e tifosi, con un aumento sostanziale dei feed sulla vendita di biglietti e un nuovo sistema di analisi dei dati. Il tutto permetterà una gestione intelligente dello stadio, a partire dagli spazi comuni fino ad arrivare all’organizzazione del personale sugli spalti.

Positive le reazioni da entrambe le parti: per Luis Paulo Rosenberg, direttore marketing del Corinthians, la partnership permetterà al club di attuare una nuova politica di fidelizzazione dei tifosi, con i supporter ancora più immersi nelle vicende della squadra.

Dal canto suo, IBM si inserisce in un nuovo settore per implementare le sue tecnologie, con una scelta mirata verso il club extra-europeo con il fatturato più elevato. Un nuovo modo – a detta del direttore generale di IBM Brasile, Antonio Martins – di sperimentare l’utilizzo della AI nel mondo del calcio, con i conseguenti vantaggi che una partnership del genere può comportare.

Nello sport di oggi, trainato da interessi economici e da logiche di profitto, l’intelligenza artificiale rappresenta il presente su cui puntare per avere un vantaggio competitivo nell’immediato futuro.

Il treno dell’innovazione viaggia spedito verso la meta, che non è tanto una destinazione, quanto piuttosto un nuovo punto di partenza.

Nuove sfide ci attendono nell’era della rivoluzione digitale, con tanti club sempre più propensi ad investire sull’intelligenza artificiale. I margini di intervento sono numerosi: vedremo chi sarà in grado di immaginare, negli anni a venire, nuove prospettive di sinergia tra sport e tecnologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: